staff imba italia trail building school

Report Trail Building School Garda-Trentino

È quasi tempo di trail building school 2019 e io ancora non vi ho raccontato di quella che si è tenuta il 12 e 13 maggio 2018 tra Arco e Dro, organizzata da IMBA Italia in collaborazione con la APT Garda-Trentino.

Giunta alla sua quarta edizione, la Trail Building School di IMBA Italia, con il placet di IMBA Europa, lo scorso anno ha avuto luogo sulle magnifiche sponde del Lago di Garda.

Turismo outdoor e mobilità sostenibile in Trentino sono ormai una consolidata realtà e così per il secondo anno di fila siamo tornati in provincia di Trento per portare la nostra esperienza di realizzazione di sentieri, oltre che la mission IMBA in fatto di flow trail sostenibile.

E così, una volta messo in macchina tutto l’occorrente [McLeod, zappa, 5Ten da trail building e zaino, nda], il venerdì prima del corso siamo partiti alla volta di Arco, dove siamo stati ospiti dell’hotel Garni on the rock nel corso del fine settimana. Un hotel veramente carino, moderno e con una palestra di roccia naturale al suo interno!

Lo scorso anno, oltre a supervisionare i lavori che venivano eseguiti dai partecipanti durante le fasi pratiche del corso (insieme a Fabio, Maura e Massimo di Valceresio Bike, Jacopo di Biketrack FIAB e Marco di Happy Trail MTB), ho avuto anche il compito di occuparmi dei contenuti social dei canali di IMBA Italia.

Ho seguito così da molto più vicino tutte le fasi del corso, compresa quella in aula, carpendo così molte differenze con i corsi seguiti negli anni precedenti; ma non in termini di formazione, quanto in termini di “umiltà” di una buona parte dei partecipanti.

Alla regia della trail building school Garda-Trentino, in qualità di formatori inviati da IMBA Europa, Mark McClure ed Edoardo Melchiori

La vasta esperienza di Mark, l’ottima padronanza della lingua inglese di Edoardo (che traduceva in simultanea quello che illustrava Mark stesso) e le magnifiche doti comunicative di entrambe hanno letteralmente fatto “appiccicare” i partecipanti (la stragrande maggioranza dei quali erano italiani quest’anno) allo schermo durante le lezioni in “aula” ospitate all’interno del centro giovanileCantiere 26” di Arco.

Come consuetudine, molti dei partecipanti sono rimasti sbalorditi dalla quantità di volte in cui è stato nominato il sentiero sostenibile per mountain bike e dalla quantità di volte in cui è stato ribadito di non costruire sentieri sulla parte più ripida della montagna piuttosto che in aree molto soggette ad accumulare acqua o con particolari criticità idriche.

Tutto questo, ha fatto nascere molte domande nelle teste dei partecipanti, “riversate” sugli istruttori una volta seduti a tavola a pranzo o alla prima occasione durante le lezioni all’aperto.

Molti dei partecipanti infatti si aspettavano che il corso fosse incentrato soprattutto sulla realizzazione di sentieri per mountain bike gravity ovvero sentieri prettamente tecnici, molto pendenti, magari con salti, passerelle e via dicendo; comunque, sentieri dedicati al mondo della mountain bike downhill o enduro.

Questo accade perchè si associa troppe volte il trail building a sentieri prettamente vicini alle discipline gravity della mountain bike. Ma così non è!

Ah, va detto che anche il togliere foglie da un sentiero non è trail building… ma questa è un’altra storia [scusate, ma lo dovevo dire, nda].

Dopo la full-immersion in aula, alla trail building scool Garda-Trentino è giunto il momento di passare alla teoria in campo aperto

E così, dopo un lauto pasto al Ristorante Alfio sulla Strada Gardesana Occidentale, ci siamo spostati al Centro Sportivo Oltra poco fuori Dro.

Il centro sportivo ospita un anello regolamentare per bici da strada, e al centro dell’anello si trova una collina in terra alta una decina di metri e realizzata con terra di riporto e sassi [la prima proveniente dalla realizzazione dell’anello, i secondi da una frana della montagna poco vicina, nda].

Ed è proprio qui, al centro dell’anello e sulla suddetta collina, che la Direzione dell’APT Garda Trentino ha deciso di gettare le basi, in occasione del corso, per la realizzazione di un sentiero flow trail per mountain bike.

Riprendendo all’aperto la lezione in aula, e partendo dalla base della collina, Mark ha iniziare ad illustrare ai  partecipanti come procedere alla tracciatura di un flow trail sostenibile

clinometro suunto per tracciare sentieri per mountain bike trail building
Mark illustra ai partecipanti al corso l’utilizzo del clinometro nella pratica

Avvalendosi anche della collaborazione dei partecipanti al corso stessi, e utilizzando il clinometro, mano a mano che procedeva Mark ha iniziato a tracciare il sentiero con le bandierine, andando ad approfondire quello che al mattino era stata spiegato in aula.

Arrivato sulla sommità della collina, Mark ha lasciato ai partecipanti il compito di completare la parte finale della tracciatura del sentiero, andando anche ad individuarne i control point sul terreno e da raccordare poi tra di loro durante la fase pratica.

E qui i partecipanti hanno iniziato a navigare di fantasia e creatività dando il loro contributo ma uscendo troppo spesso dal “seminato” con varianti fantasiose, a volte poco sostenibili e, sopratutto, decisamente poco “tarate” all’esigenza e alla richiesta del cliente (in questo caso la APT Garda-Trentino).

Una volta raccolte le idee di tutti, Mark ha spiegato cosa andava e cosa non andava nelle idee messe sul terreno dai partecipanti, completando così la tracciatura del sentiero.

Divisi i corsisti per gruppi, è giunto poi il momento di passare alla fase pratica delle cose, iniziando dalla rimozione della “cotica” superficiale, dei rovi e di tutto ciò che fosse di intralcio ai lavori, prima di chiudere con la prima giornata di corso.

Rimozione della cotica superficiale e preparazione delle aree dove si interverrà il giorno successivo
Rimozione della cotica superficiale e preparazione delle aree dove si interverrà il giorno successivo

Alla sera, dopo un lauto aperitivo in centro ad Arco, doccia, pizzata in gruppo e… l’ormai consolidata lotteria dei trail builders.

E dopo aver venduto biglietti della lotteria a destra e a manca, alla fine riesco a portare a casa qualcosa anche io [il culone dei ragazzi del Valceresio Bike si conferma comunque tale ad ogni lotteria, nda]!!!

La ormai consolidata lotteria della Trail Building School di IMBA Italia, con i premi offerti dai partner del corso. Photo curtesy IMBA Italia

Si passa all’azione, è il momento di realizzare il sentiero flow trail sostenibile per mountain bike a Dro

La mattina seguente, di buon’ora, siamo tornati al Centro Sportivo Oltra per riprendere i lavori da dove erano stati interrotti il giorno prima.

Armati di McLeod, zappe, vanghe, badili, picconi, seghetti e via dicendo, i corsisti sono tornati a riunirsi nei gruppi formati il giorno prima e cominciato il vero lavoro, iniziando a “sbancare” terra per dare vita al sentiero flow trail sostenibile.

Naturalmente non tutti i gruppi potevano fare la stessa cosa e così mentre qualcuno sbancava terra per dare vita al sentiero, qualcun altro spostava i sassi che si trovavano lungo la sua strada, altri rimuovevano i ciocchi interrati degli alberi tagliati chissà quando e qualcun altro… iniziava a gettare le basi di una zona lastricata in sassi visto che si erano defniti “grandi esperti di lavori su rocce e sassi”.

Un po’ più di umiltà gli ci sarebbe voluta a questi fantomatici esperti e navigati trail builders locali… magari avrebbero potuto imparare qualcosa in più durante il corso piuttosto che pensare di essere imparati!

Come spesso accade, quella che sembra una zona a “basso impatto laborioso” ben presto diventa un “qualcosa mai visto” e così è stato anche per la collinetta all’interno del Centro Sportivo Oltra di Dro.

Nel giro di un paio d’ore tutte le “beghe” possibili e immaginabili [in termini di lavoro si intende, nda] sono iniziate ad uscire fuori: dai sassi dentro la terra per un metro, ai ciocchi di legno del Carlo Cùdega che non ne vogliono sapere di uscire e che sono proprio in mezzo al tuo sentiero, al terreno cedevole in quanto di riporto e via discorrendo…

trail building school gaarda trentino imparare a realizzare sentieri sostenibili con imba italia
Un po’ come per gli iceberg, anche i ciocchi di legno escono dal terreno sono per una piccola parte (photo curtesy IMBA Italia)
trail building school garda trentino imparare a realizzare sentieri sostenibili con imba italia
Quando il gioco si fa duro, è ora di tirare fuori gli attrezzi giusti per mostrare ai corsisti cosa fare e cosa non fare in situazioni come questa (photo curtesy IMBA Italia)

Mentre i lavori procedono all’orizzonte i grossi nuvoloni neri che ci hanno accompagnato per tutto il tempo senza troppa minaccia iniziano a mutare di forma e a minacciare il nostro lavoro da lontano. Le nostre speranze che vadano altrove a rompere le uova nel paniere diventano molto presto vane.

Di punto in bianco un temporale di altri tempi si abbatte sopra le nostre teste. Qualcuno corre al riparo mentre altri continuano a lavorare fin quando, scoraggiati dalla situazione che non migliora, decidono di sospendere anche loro le attività mentre Edoardo e Mark decidono che è il momento di consegnare i diplomi e salutare i partecipanti: tea caldo, doccia e tutti a casa (o in hotel).

Chiudo la giornata di lavoro con un ricco #photobombing ai danni del trio più simpatico del corso; tre ragazzi pisani (o livornesi ben non ricordo) molto simpatici che mi hanno fatto veramente scompisciare dalle risate e che spero di ritrovare anche solo per una birra al Ciocco, località della Trail Building School 2019 di IMBA Italia che si terrà in loco il 13 e 14 aprile 🙂

trail building sachool garda trentino imparare a realizzare sentieri sostenibili con imba italia
#photobombing alla trail building school di IMBA Italia insieme al simpatico trio livornese\

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.