crostata a strati frolla all'olio evo marmellata di fragole e fragole fresche bio limoni di limone sul garda

Crostata a strati con marmellata di fragole e fragole fresche

La produzione sul balcone di fragoline di bosco e fragole “tradizionali” quest’anno è qualcosa di epico.

Ho pensato così di usarle per fare una crostata doppio strato alla marmellata di fragole e fragole fresche.

L’idea mi è venuta una decina di giorni fa quando, mentre stavo preparando una crostata, avanzando un po’ di pasta avevo pensato di chiuderla, sullo stile delle crostate di Nonna Papera che si vedevano sui giornaletti di Topolino.

Poi settimana scorsa, tra le foto Instagram a tema #crostata, ce n’era una che mi ha incuriosito e allo stesso tempo ispirato.

La crostata a tre strati di marmellata preparata con pasta frolla all’olio EVO

Così sono andato a curiosare sul blog dell’autrice [Chiara Passion, nda] per capire come prepara lei la frolla all’olio e mi sono lasciato ispirare.

Visto che nei vasi sul balcone un congruo numero di fragoline di bosco e fragole erano sulla strada della maturazione, ho acquistato un barattolo di marmellata di fragole Hero e aspettato qualche giorno ancora che le fragole maturassero.

Venerdì ho quindi raccolto le fragole [di bosco e non, nda] e ieri pomeriggio mi sono messo all’opera.

Le dosi della pasta frolla di Chiara sono identiche alla mia pasta frolla all’olio d’oliva EVO cambia però il metodo di preparazione (molto più spedito) e soprattutto la sua pasta frolla all’olio non riposa in frigorifero… che, a pensarci bene, non è poi così sbagliata come cosa.

Alla fine di burro nell’impasto non ce n’è, ed essendo che l’impasto stesso non si scalda lavorandolo, che senso ha metterlo in frigo a riposare?

Come preparare la crostata a due strati con marmellata di fragole e fragole fresche

crostata marmellata pasta frolla olio EVO

Gli ingredienti per la pasta frolla all’olio EVO

Ingredienti per rivestire una tortiera da 21 cm di diametro (sul fondo)

  • 300 gr di farina tipo 1 “Miracolo” del Molino Grassi
  • 100 gr di zucchero di canna bio
  • 80 gr di olio EVO bio
  • un uovo intero
  • un albume d’uovo
  • la buccia grattata di mezzo limone bio di Limone del Garda
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • un barattolo di marmellata di fragole
  • fragoline di bosco e fragole q.b.

Come preparare la pasta frolla

Versiamo in una terrina l’uovo intero e l’albume, li “mischiamo” per bene con l’aiuto di una forchetta e aggiungiamo un pizzico di sale.

Una volta amalgamate per bene le uova, aggiungiamo l’olio, la buccia del limone e lo zucchero di canna… sempre continuando ad amalgamare bene il tutto.

A poco a poco cominciamo ad aggiungere la farina setacciata insieme al lievito fin quando l’impasto inizia a formarsi e ad essere più “solido”.

A questo punto ci spostiamo sulla spianatoia e, incorporando mano a mano la farina setacciata, realizziamo un impasto omogeneo, elastico e non appiccicoso che divideremo in tre parti.

Con l’aiuto del mattarello, su un foglio di carta da forno, stendiamo il primo “panetto”, rivestiamo la base della tortiera con lo stesso facendo attenzione a tenere i bordi belli alti e stendiamo la marmellata di fragole sul fondo aiutandoci con una spatola in silicone.

Stendiamo il secondo panetto [più piccolo rispetto al primo, nda], lo adagiamo sulla marmellata e aggiungiamo le fragole fresche… intere o tagliate sulla base del nostro gradimento.

crostata a strati frolla all'olio evo marmellata di fragole e fragole fresche bio limoni di limone sul garda

Dopo aver steso il secondo panetto e averlo adagiato sulla marmellata, sentiamo il nostro “strato” di fragole fresche #slurp

Stendiamo il terzo panetto, lo adagiamo sulle fragole e chiudiamo i bordi dello strato alla base sullo stesso, in modo da chiudere la nostra crostata.

Sempre con l’aiuto della spatola di silicone cospargiamo quest’ultimo strato con la marmellata di fragole, bucherelliamo con una forchetta, stendiamo la pasta frolla avanzata/ritaglio del secondo e terzo strato e la utilizziamo per creare le striscioline a decorazione della nostra crostata a più strati con marmellata di fragole e fragoline di bosco e fragole fresche.

Inforniamo a 175° C in forno preriscaldato statico (e nella parte più bassa del forno) per 40 minuti circa o comunque fino a quando la pasta non sarà “brunita”.

Lasciamo raffreddare per bene prima di togliere la nostra crostata dalla tortiera (pena la rottura della crostata stessa) e lasciamo riposare.

Noi l’abbiamo mangiata per colazione questa mattina… era veramente spettacolare, fatemi sapere se proverete a farla 😉

Nota a margine:

  • l’esperienza insegna e come anche per la pasta all’uovo, la “grammatura” della farina dipende molto dal tipo di farina che si utilizza, dalla grandezza delle uova e dalla viscosità dell’olio che si sta usando. Quindi, non utilizzate la farina tutta insieme ma aggiungetene un poco alla volta 😉
crostata a strati frolla all'olio evo marmellata di fragole e fragole fresche bio limoni di limone sul garda

Pronta per essere mangiata e se non mi sbrigo… non riuscivo nemmeno a fargli una foto!

Annunci

5 pensieri su “Crostata a strati con marmellata di fragole e fragole fresche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.