dighe del panperduto in bicicletta da milano mountain bike gravel bike

Da Milano alle dighe del Panperduto in bicicletta 

E così lo abbiamo fatto: abbiamo raggiunto le dighe del Panperduto in bicicletta da Milano

Sfruttando la pista ciclabile del canale Villoresi, e approfittando della giornata nemmeno troppo calda del giorno di Pasquetta, abbiamo raggiunto le dighe del Panperduto percorrendo 55 Km dalle porte di Milano a Somma Lombardo.

Una lunga passeggiata in sella alle nostre mountain bike percorrendo il canale Villoresi da Garbagnate Milanese a Panperduto, attraversando moltissimi paesi lungo il nostro tragitto, incontrando moltissime persone a piedi o in bicicletta, godendoci la tiepida giornata di Pasquetta

A conti fatti, e considerando il falsopiano che ci ha accompagnato lungo l’intero tragitto, percorrere questi 55 km non è proprio uno scherzo per tutti, specie se si è pensato di tornare indietro a Milano stesso mezzo… cioè la bicicletta!

Per il rientro a Milano dalle dighe del Panperduto noi abbiamo scelto l’opzione treno da Sesto Calende

ATTENZIONE: l’opzione treno prevede varie scelte tra cui la stazione di Sesto Calende a non meno di 13 km dalle dighe del Panperduto o quella di Somma Lombardo, per la quale bisogna farsi una bella salita… quindi valutate bene il vostro “allenamento” in bicicletta prima di avventurarvi 😉

La passeggiata in bicicletta alle dighe del Panperduto lungo il canale Villoresi è un’ottima occasione per vivere una giornata in compagnia lontano dal traffico e dalla frenesia di tutti i giorni. Io ve la consiglio molto!

La si può intraprendere con una mountain bike, con una bicicletta da trekking o con una gravel bike. Non vi consiglio troppo di farla con una classica bicicletta “da corsa” o con una bicicletta da passeggio in quanto il tratto da Tornavento alle dighe stesse presenta molti tratti in fuoristrada decisamente sconnessi… potrebbe risultare quindi un’esperienza non proprio simpatica per le vostre natiche 🙂

Lungo il tragitto ci sono molti punti dove ci si può fermare e riposarsi un po’, rilassarsi scambiando chiacchiere, fare delle belle foto alla flora e alla fauna locali, mangiare un panino e godersi il fresco che proviene dall’acqua che scorre veloce nel canale Villoresi. A memoria, non ricordo molte fontane lungo il percorso anzi… forse non ne abbiamo proprio viste. Vi consiglio quindi di portare con voi sempre una bella scorta d’acqua, prevenire è meglio che curare 😉

Nell’esigenza di dover comprare da mangiare o da bere, a Castano Primo potrete abbandonare la ciclabile del Villoresi e, con una piccola deviazione di qualche metro, fermarvi e rifocillarvi in una piazzetta (con parco e panchine annessi) dove si trova un negozio di alimentari abbastanza fornito di bevande fresche e cose da mangiare “al volo”.

Una volta ripartiti, da Castano Primo il viaggio sarà ancora “lungo”, quindi prendetevi il vostro tempo ed il vostro ritmo, specie se (come dicevo poc’anzi) non siete avvezzi alle uscite “lunghe” in bicicletta… il falsopiano che vi porterà a Tornavento dopo un po’ potrebbe risultare decisamente fastidioso per le vostre gambe!

Gioiello d’idraulica industriale, il Panperduto rappresenta un grande patrimonio culturale, storico, ambientale del territorio

Raggiunte le dighe del Panperduto, e dopo le consuete foto di rito, basterà allungare la pedalata di qualche centinaio di metri ancora per raggiungere il complesso del Panperduto all’interno del quale si trova anche un ristoro molto ben fornito, a buon prezzo e gestito da persone veramente cordiali.

Il complesso del Panperduto è dotato (tra le cose) anche di stanze dove poter dormire. Quindi, volendo, potreste pensare di fermarvi in loco la notte per poi riprendere la strada del ritorno il giorno seguente… se non avete troppa fretta o altri programmi si intende.

ristoro dighe del panperduto in bicicletta aperol spritz

Finalmente, eccoci seduti al ristoro delle dighe del panperduto a rinfrescarci con un Aperol Spritz

Le dighe del Panperduto sono raggiungibili da Milano anche attraverso il Naviglio Grande, ma questa è un’altra storia che dobbiamo ancora vivere e se lo faremo ne troverete traccia su questo blog di sicuro 😉

Per chi volesse, cliccando QUI è possibile scaricare la traccia .gpx del percorso di andata alle dighe del Panperduto partendo da Milano Roserio. La traccia può tranquillamente essere adattata alle proprie esigenze 🙂

E allora, cosa aspettate ad uscire di casa e vivere la vostra avventura… NON È IMPORTANTE IL POSTO MA LO SPIRITO 🙂

km zero del canale villoresi

Ed eccoci al km 0 del Canale Villoresi: le dighe del panperduto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...