santuario francescano poggio bustone in bicicletta cammino di francesco

In bicicletta sul Cammino di Francesco | Santuario di Poggio Bustone

Una “sgambatella” in bicicletta sul Cammino di Francesco, questa volta per scoprire il Santuario Francescano di Poggio Bustone

PREAMBOLO

Fine Novembre 2015: in questi giorni sono al mio paese natale (Santa Rufina, Rieti) per un lutto in famiglia. Con me ci sono anche Claudia e la mia inseparabile Julie, la mountain bike Ghost compagna di mille avventure.

Mamma, esco a sgambettare un po’ con la bici per sciogliere le gambe, torno tra un po’

Accade una mattina, in quel Novembre del 2015, che io decida di uscire di casa per sciogliere un po’ le gambe e star fuori in bicicletta magari un’oretta e mezza, ma non di più, per distogliere la mente e riflettere… per finire invece sul Cammino di Francesco al Santuario Francescano di Poggio Bustone.

Itinerario di oggi: Santa Rufina – Santuario Francescano La Foresta – Santuario Francesano di Poggio Bustone (e rientro a Santa Rufina)

In passato avevo sentito parlare più volte del collegamento tra il Santuario Francescano de La Foresta a Castelfranco ed il Santuario Francescano di Poggio Bustone. Collegamento che si snoda tra sentieri e strade secondarie tranquille e poco trafficate. Descrittomi come “molto tecnico in più punti”, non ero mai riuscito a “testarlo” soprattutto a causa del poco tempo a disposizione che ogni volta che sono a casa a Rieti.

Finalmente sono riuscito ad avventurarmi sul Cammino di Francesco in mountain bike ed è stata un’avventura fantastica

Ma finalmente in quel giorno di novembre ci sono riuscito. E l’avventura sul Cammino di Francesco mi ha regalato endorfine positive per tutta la settimana successiva e me ne regala ancora oggi se ci ripenso. Salita, discesa, fatica, single tracks da sogno, strade, luoghi, panorami e paesaggi in genere mi hanno riempito l’anima ed hanno saputo appagare il mio spirito come solo poche uscite hanno saputo fare.

Raggiungere il Santuario Francescano di Poggio Bustone è stata inoltre una “pietra miliare” da inserire nel mio “palmares” personale, visto che erano anni che mi prefissavo di andarci 🙂

cammino di francesco santuari francescani in bicicletta

I cartelli sempre ben visibili del Cammino di Francesco

Ma veniamo al nostro itinerario Santa Rufina – Santuario Francescano Poggio Bustone – Santa Rufina

Partendo da Santa Rufina, su asfalto dirigiamo verso Vazia scaldando le gambe. Le ruote della bicicletta “scorrono” veloci e superato il cimitero sulla destra, entriamo in paese. Alla rotonda giriamo a sinistra sulla SS4 bis del Terminillo in direzione Rieti per poi prendere, dopo 200mt circa, la prima svolta a destra. In salita verso Castelfranco prima, ed in discesa verso il Santuario Francescano della Foresta poi, siamo già sul Cammino di Francesco.

Mentre ci godiamo un po’ il paesaggio, ed il Monte Terminillo sulla nostra destra, la salita di Castelfranco è già finita e ci ritroviamo quasi subito in discesa verso il Santuario della Foresta.

Procediamo verso l’ingresso del santuario e, costeggiando il muro di cinta, affrontiamo una facile scalinata per ritrovarci su un comodo sentiero che ha visto giorni migliori.

Il sentiero dura poco e in breve tempo siamo di nuovo sulla strada asfaltata. Davanti a noi, sulla destra, dovremmo notare una strada sterrata che, in salita e per qualche chilometro, dovrebbe guidarci fino alla chiesa di San Felice all’Acqua.

Giusto il tempo per un paio di foto e riprendiamo il Cammino di Francesco che, tra le cose, è molto ben segnalato. Ad ogni incrocio o cambio di rotta infatti, un cartello o il segno “giallo-verde” su alberi, sassi e pali, ci aiutano a restare sulla strada giusta.

Mentre ci godiamo il silenzio e la pace dell’entroterra reatino, la nostra pedalata lungo il Cammino di Francesco prosegue su asfalto, attraversando di tanto in qua piccoli nuclei di case. Guidati dalla strada, giungiamo nei pressi di una chiesa che sovrasta il borgo antico di Cantalice. La chiesa di San Felice da Cantalice, Santo Patrono locale.

santuari francescani in bicicletta chiesa di san felice cantalice

La chiesa di San Felice da Cantalice

Dopo le foto di rito, prendiamo la bici in spalla e scendiamo lungo le scale che si snodano tra le case del borgo. Alla fine della scalinata, ci fermiamo sulla terrazza panoramica e dopo qualche foto proseguiamo il cammino, seguendo le indicazioni e fino a raggiungere, dopo una bella salita, uno stupendo single track panoramico che affaccia sulla valle sottostante e dal quale possiamo ammirare, in lontananza, la Riserva Naturale dei laghi Lungo (o di Cantalice) e Ripasottile.

Il single track, stretto ed esposto a valle, corre veloce lungo il fianco della montagna prima all’aperto e poi tra gli alberi a foglia caduca, che in autunno lo ricopriranno, regalandoci paesaggi e colori stupendi.

Mentre il nostro spirito inizia a godere dei frutti maturati lungo l’itinerario, il sentiero finisce e ci ritroviamo sulla strada, in prossimità del paese di San Liberato e con un bel sorriso stampato sulla faccia 🙂

santuari francescani in bicicletta cammino di francesco mountain bike

Ed eccomi soddisfatto all’ingresso del single track. In lontananza i Laghi Lungo e Ripasottile

A San Liberato, ci fermiamo per una breve sosta e per riempire le borracce di acqua fresca alla fontana prima di rimetterci in movimento sul Cammino di Francesco

Riprendiamo il cammino e, attraversato un piccolo nucleo di case, rientriamo nel bosco tornando a percorrere un altro breve single track che confluisce su una strada carrabile in discesa, stando attenti però a non prendere troppa velocità. Poco più avanti infatti dovremo svoltare a destra per proseguire sulla traccia del Cammino di Francesco, anche se io vi sconsiglio di farlo visto che prima di entrare nell’abitato di Poggio Bustone sarete costretti a prendere la bici in spalla e salire delle ripide rampe di scale.

Procediamo con una piccola “deviazione” rispetto alla traccia del Cammino di Francesco e invece di girare a destra proseguiremo fino alla fine della discesa sterrata e fino a ritrovarci sulla strada provinciale in prossimità del paese di Borgo San Pietro (di Poggio Bustone, nda). Di fronte a noi, i cartelli del “Cammino di Francesco” con le indicazioni per raggiungere il Santuario Francescano di Greccio (anche conosciuto come “Santuario del Presepe”), a destra invece il cartello che indica la strada per salire a Poggio Bustone. Ed è quello che seguiremo.

Cinque km “dice” il cartello. Il paese di Poggio Bustone, natio di Lucio Battisti, è sopra di noi, arroccato sulla collina. Alla fine della strada, il nostro “traguardo”.

Inizia la salita, la pedalata è agile e la lingua d’asfalto che si inerpica tra le case ci conduce fino al Santuario Francescano di Poggio Bustone.

santuario francescano poggio bustone in bic

Il santuario francescano di Poggio Bustone

Terminata la visita al Santuario e scattate tutte le foto di rito, ci rimettiamo in cammino e torniamo verso Santa Rufina

Partendo dal Santuario seguiremo la traccia del Cammino di Francesco percorrendo la strada carrabile che all’andata abbiamo volontariamente “volato” per salire a Poggio Bustone lungo la strada asfaltata.

Appena lasciato il Santuario, e prima di entrare nel borgo antico di Poggio Bustone, giriamo a destra e ci ritroviamo su una scalinata molto lunga. Smontiamo di sella, bici in spalla (l’educazione ed il senso civico non sono mai abbastanza) e percorriamo il tratto “scalinato” a piedi.

Alla fine delle scalinata percorriamo in discesa un sentiero che passa in mezzo alle case prima, e su una strada carrabile sterrata poi, raggiungendo così abbastanza velocemente il bivio sulla strada dalla quale siamo passati all’andata. Dirigiamo ad est, verso il nucleo abitato di San Liberato ripercorrendo al contrario una parte della traccia dell’andata.

A San Liberato infatti, invece di proseguire sul Cammino di Francesco, torneremo a Santa Rufina lungo la strada provinciale in direzione di Rieti, per evitare di ripercorrere la stessa traccia dell’andata e anche per aver modo di vivere un “paesaggio nuovo“.

Se ti è piaciuto il mio itinerario di oggi sul Cammino di Francesco

  1. scarica la traccia .gpx da Santa Rufina al santuario francescano di Poggio Bustone cliccando QUI
  2. guarda l’itinerario sul mio account Strava
  3. lascia il tuo commento 🙂

Note a margine:

  1. Giro appagante, panoramico in molti punti e ad alto interesse storico culturale
  2. si sviluppa su strade secondarie, strade sterrate carrabili, un paio di tratti di sentiero in single track ed un tratto su strada provinciale (la salita a Poggio Bustone ed il rientro a Santa Rufina da San Liberato)
  3. presenta due o più parti con lunghe scalinate da affrontare con la bici in spalla ed il single track che collega Cantalice all’abitato di San Liberato nella parte iniziale è molto stretto ed esposto a valle (ciclista avvisato)
cammino di francesco in bicicletta itinerario santuario di poggio bustone

La traccia del percorso da Santa Rufina al Santuario Francescano di Poggio Bustone

Annunci

Un pensiero su “In bicicletta sul Cammino di Francesco | Santuario di Poggio Bustone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...