santo stefano mtb ride panettone natale mountain bike christmas

Escursione MTB di Santo Stefano

Anche a Santo Stefano non mi sono fatto scappare l’occasione per una pedalata in mountain bike sui sentieri dietro casa, in provincia di Rieti

In questi giorni sono a casa di mia mamma a Santa Rufina, in ferie per il Natale e con me c’è anche Julie, la mia mountain bike Ghost.

Come sempre la scusa per uscire in mountain bike quando sono al paesello è sempre buona

Così, incalzato anche da un “domani fai un salto con la mountain bike a portare da mangiare al cane al casale?” di mia zia ieri sera, questa mattina mi sono tirato giù dal letto di buona lena, ho sellato Julie, mangiato una fetta di panettone e mi sono “incamminato”.

Rapporto e andatura agili agili e via… me la prendo un po’ comoda. Sai com’è, qui la strada parte subito in salita e io non ho voglia di bruciarmi presto quella poca agilità che ho nelle gambe.

Il meteo non è eccelso ma non è nemmeno eccessivamente freddo e mi scaldo subito.

Mentre attraverso il paese in direzione delle colline circostanti, dentro la mia testa studio il percorso da fare con la mia mountain bike

La mia idea è quella di passare al casale di mia zia, mettere da mangiare al cane e dirigermi verso alcuni sentieri scoperti questa estate e stando quanto più possibile nei boschi e meno sulle strade carrabili, se pur sterrate.

Il tutto, per completare un giro ad anello da fare in un’oretta o poco più tra salite e discese, per sfamare un po’ la scimmia e fare un paio di video per Bicilive.

E così è stato!

Duro in salita ma stra divertente in discesa o nel falso piano, ho portato a casa un bel giro ad anello in mountain bike di quelli “dietro casa” ma che ti permettono di sfamare la scimmia senza stare troppo in giro ne tanto meno di dover fare milla mila km in macchina per raggiungere lo scopo.

Praticare la mountain bike per il mero gusto di farlo, godendo di ogni attimo, di ogni centimetro di sentiero, di ogni foglia, di ogni radice, di ogni tutto… senza troppe menate!

Quello scomodo sentierino dietro la collina trovato quest’estate è si duro da raggiungere [strappetti al 20/25% di pendenza, nda] ma mi ha dato un sacco di soddisfazioni questa mattina.

Stretto, scoperto, in contro pendenza a valle, tutto da guidare tra quelle curvette in sequenza da bavetta. Mi sono gasato di brutto, tanto che mentre lo percorrevo mi accorgevo di aver fatto passaggi che quest’estate mi sognavo.

In tutto questo c’è anche il gran lavoro di tuning fatto da Sgagnamanuber sulla mia Julie. Tutta un’altra mountain bike adesso la mia puledra!

Naturalmente l’occasione era troppo ghiotta per lasciarsela scappare, e quindi ho fatto anche un paio di video per la mia serie “Mountain Bike Flow Hunter” che editerò nei prossimi giorni e metterò sul mio canale YouTube.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.